Cake e plumcake

Pumpkin Pie

Potrei mentire spudoratamente e raccontarvi che questa ricetta qui l’ho studiata e programmata da settimane, proprio per essere pubblicata nel giorno del Ringraziamento.

Esatto, oggi e proprio oggi, quarto giovedì del mese di novembre, negli Stati Uniti si festeggia il giorno del Ringraziamento e si portano in tavola, tra le altre cose,  il mitico tacchino, il pasticcio di patate dolci e la Pumpkin Pie.

In realtà il fatto che io mi ritrovi a raccontarvi della Pumpkin Pie proprio oggi, giorno del Ringraziamento,  è assolutamente un caso. Ops.

Mi volete bene uguale?

La Pumpink Pie è una torta speziata e rustica, composta da una base di pasta frolla o pasta brisè e da un ripieno cremoso fatto con purea di zucca, uova, panna e latte, zucchero e spezie.

In realtà, cercando qua e là, ho trovato un numero così variegato e variopinto di versioni diverse, che forse solo la nostra torta di mele riesce a stare al passo.

Pasta frolla o brisè? Le ho viste citate entrambe, ma nelle ricette a stelle e strisce ho sempre trovato la pasta brisè.

E per il ripieno? A parte zucca, uova, zucchero e spezie (tante spezie!) , ho trovato ricette che usavano solo la panna, ricette che proponevano un mix di  latte e panna e ricette che – slurp! –  usavano il latte condensato. In alcuni casi il ripieno veniva passato in padella prima di finire in forno, in altri casi finiva in forno senza passare dal via. Decidetevi, insomma!

Alla fine ho provato la ricetta proposta da Laurel Evans nel suo “Buon appetito America!” , che tante soddisfazioni mi ha dato quando ho provato i brownies e i primi chocolate chip cookies.

La mia prima Pumpink Pie è stata quindi un guscio di brisè con un ripieno di zucca, uova, brown sugar, latte e panna.

Buona, ma la curiosità di provare le altre versioni resta. Tipo quella con il latte condensato che dovrebbe garantire un ripieno ancora più cremoso e  compatto.

Medito una versione 2.0 a brevissimo: nel caso – poveri voi – sarete i primi a saperlo!

5.0 from 1 reviews
Pumpkin Pie
Autore: 
Porzioni: teglia da 22 cm
 
Cosa vi serve
  • PER LA PASTA BRISE'
  • 200 gr di farina
  • 125 gr di burro freddo tagliato a cubetti
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • un pizzico d sale
  • 3 o 4 cucchiai di acqua fredda
  • PER IL PURE' DI ZUCCA
  • 1 kg di zucca pulita *
  • PER IL RIPIENO
  • 450 gr di purè di zucca * (è il kilo di zucca qui sopra, non ne serve altra!)
  • 200 gr di brown sugar
  • 2 cucchiaini di cannella
  • 2 cucchiaini di zenzero
  • 1 cucchiaino di noce moscata
  • 3 uova
  • 160 ml di latte (se la zucca è acquosa state un pò indietro con il latte)
  • 160 ml di panna
Mettiamoci al lavoro
  1. PREPARATE IL PURE' DI ZUCCA
  2. Scaldate il forno a 190 gradi e foderate una teglia con un foglio di alluminio.
  3. Tagliate la zucca a metà ed eliminate i semi.
  4. Mettete la zucca sulla teglia, con il lato tagliato verso l'alto, e coprite con dell'altro alluminio.
  5. Cuocete per 1h e ½ o finchè la zucca si buca facilmente con una forchetta.
  6. Frullatela per ottenere il purè di zucca (da 1 kg di zucca otterrete poco più dei 450 gr richiesti dalla ricetta)
  7. PREPARATE LA PASTA BRISE'
  8. Mettete nella planetaria o in un mixer la farina, lo zucchero, il burro a pezzetti freddo di frigo e un pizzico di sale.
  9. Frullate il tutto fino ad ottenere un composto dall’aspetto sabbioso e farinoso.
  10. A questo punto, aggiungete poco alla volta l’acqua fredda fino ad ottenere un impasto compatto, sodo ed abbastanza elastico.
  11. Avvolgete l’impasto nella pellicola e tenete a riposo in frigorifero per almeno 2 ore.
  12. Riprendete la pasta brisè e foderate una tortiera da 22 cm di diametro. Copritela con un foglio di alluminio, facendolo aderire bene all'impasto e bucherellate il fondo. Lasciate a riposo in frigorifero per almeno 1 ora.
  13. Scaldate il forno a 200 gradi. Cuocete la pasta coperta con l'alluminio per 15 minuti, schiacciando l'alluminio se si formano dei rigonfiamenti.
  14. Togliete l'alluminio e fate andare per altri 10 minuti.
  15. PREPARATE IL RIPIENO
  16. Mescolate il purè di zucca, lo zucchero bruno, le spezie e il sale in una casseruola a fuoco medio.
  17. Cuocete finchè non inizia a sobbollire, poi abbassate la fiamma al minimo e fate andare per altri 5 minuti.
  18. Frullate il composto nel robot per 1 minuto, poi aggiungete gradualmente il latte e la panna.
  19. Unite le uova, una alla volta, frullando brevemente dopo ogni aggiunta.
  20. Versate il composto nel guscio di pasta e infornate per 30 minuti circa.
  21. Il ripieno deve risultare gonfio e leggermente crepato ai bordi. Fate raffreddare per almeno 1 ora, conservate in frigorifero.
Note
Non avendo un forno serio, ho cotto la zucca al vapore, questo forse l'ha resa più umida del dovuto, vi aggiornerò ai prossimi esperimenti

 
Pin It
Print Friendly

Qualche idea in più:

5 pensieri su “Pumpkin Pie

  1. Megarahwitch/La Strega

    La pumpkin pie è una ricetta che volevo piazzare nei 1001 Modi per Paciugare con la Zucca di ottobre, ma non ho mai trovato una ricetta che mi soddisfacesse completamente… Devo assolutamente provare a fare quella che hai proposto tu!!! XD

    Replica
    1. Sweetie Autore articolo

      Tu quali esperimenti hai fatto? Così forse riesco a scartare a priori qualcuna delle millanta-mila versioni diverse che ho trovato in giro!! :D
      Ti dirò, quella con il latte condensato mi ispira parecchio, soprattutto per un discorso di consistenza del ripieno. Io ho ottenuto un ripieno cremoso e fermo, ma che avrei preferito ancora più compatto. Certo, c’è anche da vedere il tipo di zucca e come la si cuoce. Insomma, bisogna sperimentare!

      Replica
      1. Megarahwitch/La Strega

        Ho letto, non sperimentato. ^^
        Nelle spezie qualcuno aggiungeva anche il cardamomo, il che mi ispirava parecchio.
        Alcuni mescolavano gli ingredienti del ripieno a freddo (si può anche fare), altri inserivano un po’ di farina o amido di mais per addensarlo un po’ di più…
        La ricetta con il latte condensato l’avevo trovata anche io: dalle foto, sembra effettivamente che il ripieno risulti più fermo. Se la provi prima di me, fammi sapere! ;)
        Sarebbe interessante provare anche una versione con la pasta frolla.

        Replica
        1. Sweetie Autore articolo

          Io ho trovato ricette che prevedevano anche i chiodi di garofano che però non amo molto. Recupero la fonte della versione con il latte condensato e te la giro.
          Il concetto di pasta frolla per loro quasi non esiste. E’ un sapore a cui noi siamo sicuramente più abituati e che potrebbe rendere meno “rustico” il dolce. Non è possibilità, l’unica via di scampo è preparare enne mini torte, usando degli stampini mono porzione. Che dici? Bella lì! :D

          Replica

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Rate this recipe: