Ricette Vegetariane

Polpette di melanzane

20130808-PolpetteMelanzane-026_600

Sono di corsa tipo il bianconiglio di Alice nel paese delle meraviglie.

Un pò troppo trafelata per essere solo l’inizio di settembre, che alla fine era Parigi fino a un attimo fa.

Dall’altro giorno vivo in trepidante attesa dell’autunno. Ho una sciarpa in cui avvolgermi e una maglia che mi aspetta. E quindi guardo fuori dalla finestra, arriccio il naso e faccio il tifo per quel sensibile calo delle temperature che senza quello niente sciarpa.

Lo so, mi state odiando.

Per questo vi ricordo che l’autunno è tempo di torta alle pere e cioccolato, crostata all’uva, zuppe e cotture lente. Cerco di corrompervi con tutte le armi a mia disposizione.

Fosse per me salterei questo settembre a piè pari. Diamoci appuntamento all’inizio di ottobre, il primo fine settimana che ci regala il calendario. Sarà un bella giornata d’autunno, con un sole che illumina senza essere invadente e quel pò di pensieri tutti relegati in archivio.

Settembre suona come aperta parentesi e chiusa parentesi.

Lì in mezzo una manciata di farfalle allo stomaco e la promessa di non sprecare cuore, perché la vita è altrove e quello che é stato non la vale.

Polpette di Melanzane

Per il Meat Free Monday di questa settimana vi lascio con queste polpette, rassicuranti come solo le polpette e i muffin.

E naturalmente i biscotti, che per quelli però non serve aggiungere altro.

4.0 from 1 reviews
Polpette di melanzane
Autore: 
Porzioni: per una quindicina di polpette
 
Cosa vi serve
  • 400 gr di melanzane
  • 60 gr di pangrattato
  • 60 gr di Parmigiano Reggiano
  • Pepe e sale q.b.
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 1 uovo
Mettiamoci al lavoro
  1. Lavate e asciugate le melanzane, tagliatele a metà per la lunga e infornatele a 200° per 40/50 minuti, fino a quando non saranno cotte.
  2. Fatele intiepidire e poi sbucciatele.
  3. Mettete la polpa dentro ad un colino per far fuoriuscire l’eccesso di acqua di vegetazione, pressandole un po’
  4. Trasferite il tutto in una ciotola capiente, aggiungete l'uovo, il formaggio grattuggiato e infine il pangrattato fino ad ottenere un composto che "resta insieme"
  5. Aggiustate di sale e pepe e unite il prezzemolo
  6. Mescolate e amalgamate per bene gli ingredienti, formate delle polpette e passetele nel pangrattato.
  7. Trasferite le polpette in una pirofila, bagnatele con un filo d'olio e cuocetele in forno a 180/190 gradi fino a doratura
Pin It
Print Friendly

Qualche idea in più:

20 pensieri su “Polpette di melanzane

  1. Tatiana

    Buonissime!!!! Con le quintalate di melanzane che mi girano per la casa in questo periodo sarebbero davvero da fare: se ce la faccio in tempo con il forno che sto acquistando (e sembrava una cosa facile, ma mi stanno rendendola vita complicata con l’impianto) ci provo! Ovviamente l’alternativa è friggerle, ma non se ne parla nemmeno in casa mia….
    Ciao, Tatiana

    Replica
    1. Sweetie Autore articolo

      Che bella cosa avere quintalate di melanzane che ti girano per casa! :D
      Spero che il forno arrivi presto, é roba da crisi di astinenza! A presto!

      Replica
  2. Chiara

    Anch’io attendo l’autunno, o un settembre con delle temperature leggermente più basse!!Il problema è che l’autunno si porta dietro anche la pioggia…
    Adoro le melanzane fatte i qualsiasi modo!!
    buon lunedì!

    Replica
    1. Sweetie Autore articolo

      Buon lunedì anche a te!
      Facciamo il tifo per un autunno piovoso il giusto… Tipo che piove quando si lavora e fa bello nel week-end? A presto!

      Replica
  3. Giulietta | Alterkitchen

    Bellissime le tue polpette…e dico che sono pure stra-buone e leggere.
    Adesso ho voglia anche io di autunno… pensa che l’altro giorno mi trovavo a pensare al primo Natale in casa nuova.. sono mica normale!! :D

    E poi mi piace questo guardare avanti e pensare al futuro :)

    Replica
  4. Francesca Palmieri

    Fioccano riflessioni su settembre e l’autunno, vedo… abbiamo tutte voglia di calore, che sia dentro una scodella, o nel forno o addosso. Certo però che se la tua sciarpa l’avessi sfoggiata in autunno, a Parigi, ehehe… Sai che con le foglie gialle ancora non l’ho mai vista? Tipo andare ai giardini del Lussemburgo, sedersi sulle panchine, intorno alla fontana… scusa, ci sono ricaduta di nuovo. La mente viaggia, non si ferma. Ci siamo appena state e… già vorremmo tornarci…

    Replica
    1. Sweetie Autore articolo

      Sei pericolosa, sappilo.
      Anche perché prendere un biglietto per Parigi é un attimo… Niente a che vedere con la fatica di scegliere il colore di una sciarpa!
      P.S. E comunque anche a me manca in autunno, con le foglie gialle.
      P.P.S. Vedi che sei pericolosa? ^___^

      Replica
  5. Megarahwitch/La Strega

    Ehm… ma se io ti dicessi che le zuppe le mangio anche a metà agosto? XD
    In ogni caso, concordo con te: il guardaroba estivo mi ha a questo punto stancata, ho un sacco di cosine da mettere e quindi è proprio il caso che arrivino le piogge.

    Polpettine decisamente Streghetta-approved, replicherò quanto prima.

    Replica
    1. Sweetie Autore articolo

      Ho ancora un conto aperto con il gazpacho che fra un po’ lo proverò per davvero con la sciarpa!
      Bollino streghetta-approved appiccicato: ci avrei scommesso! :D

      Replica
    1. Sweetie Autore articolo

      Ciao Martina!
      Scusa davvero se ti rispondo solo ora, ma sono giorni che sono stritolata dal lavoro.
      Grazie infinite, perdo per strada le risposte e i commenti ma per un pensiero così non può davvero mancare un grazie grande così!
      Un abbraccio e a presto!

      Replica
  6. frapepe

    ollllllllllè!

    domani sera le fo!
    il problema è la fame atavica che mi attanaglia appena metto piede dentro casa! se le tagliassi a fettone anzichè solo a metà….sveltirei il processo di cottura iniziale?????

    Replica

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Rate this recipe: