Archivio della categoria: Brunch e dintorni

Brunch e dintorni

Crumpets

Crumpets

Tipo che con un biglietto per New York in tasca, dovrei darmi una calmata e pensare che tra 129 giorni volerò verso ovest.

E invece no.

Ci penso un tot – perché 129 giorni passano in un attimo e perché come fai a non pensare alla mela da mozzicare – ma la via con gli ombrelli colorati, quelli che ti fanno da cielo, resta li. Che per chi non è addentro al mondo capovolto di Sweetie, sarebbe uguale a dire che voglio andare a Londra.

Dev’essere colpa del subconscio che lavora come non ci fosse un domani, se mi ritrovo a preparare in serie scones e crumpets, in una specie di sessione intensiva di british style. C’è chi pensa a Shakespeare e chi al te delle cinque. Io intanto, sto in fissa.

Può darsi che il nome vi dica poco, ma queste focaccine – chiaramente benedette dalla regina – dovete provarle. Con il solito lemon curd oppure in versione salata, in ogni caso sarà un successo.

Io mi sono votata al salato. Li ho farciti con caprino, zucchine trifolate e qualche fettina di speck.

Mi sono messa le cuffie, ho alzato il volume e mi sono sintonizzata su Jump.

Risultato? Quasi all’orizzonte si vedeva il Big Ben. O se siete amanti del genere l’ingresso di Harrods. In ogni caso, roba da pessima Sweetie.


4.8 from 4 reviews
Crumpets
Autore: 
Porzioni: 12 crumpets
 
Ricetta tratta da "Una merenda a Londra" Ed. Guido Tommasi
Cosa vi serve
  • 260 gr di farina
  • ¼ di cucchiaino di zucchero semolato
  • ½ cucchiaino di lievito in polvere
  • 1 cucchiaino di lievito di birra disidratato
  • 1 cucchiaino di sale
  • 310 ml di acqua tiepida
  • ¼ di cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 125 ml di latte tiepido
  • burro q.b.
Mettiamoci al lavoro
  1. In una ciotola mescolate la farina, lo zucchero, i due tipi di lievito e il sale.
  2. Aggiungete l'acqua tiepida e mescolate per un paio di minuti con un cucchiaio di legno.
  3. Coprite e fate riposare per 1 ora, l'impasto lieviterà crescendo di volume.
  4. Stemperate il bicarbonato nel latte tiepido e incorporatelo delicatamente all'impasto.
  5. Imburrate dei coppapasta di 8 cm di diametro e una padella antiaderente,
  6. Mettete i coppapasta nella padella e scaldate a fuoco medio per qualche minuto.
  7. Abbassate la fiamma e versate 60 ml circa di impasto in ogni coppapasta.
  8. Cuocete per 5/7 minuti fino a quando sulla superficie dei crumpets non inizieranno a comparire dei buchini.
  9. A questo punto sfilate i crumpets dai coppapasta, girateli e terminate la cottura per qualche minuto finché non risulteranno dorati da entrambi i lati.
  10. Continuate fino a terminare l'impasto.
  11. Serviteli tiepidi, sono comunque buonissimi anche il giorno dopo, passati qualche minuto in padella.
  12. Potete farcire i crumpets con della marmellata oppure con ingredienti salati.
  13. Io ho fatto rosolare delle zucchine con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio e le ho insaporite con del timo. Ho farcito i crumpets con del formaggio caprino, dello speck e le zucchine.

Pin It
Print Friendly, PDF & Email

Qualche idea in più:

Brunch e dintorni

Buttermilk Quick Bread al pesto

Cake salato profumato al pesto

Questo ve lo ricordate?

Ve l’ho raccontato qualche settimana fa nella versione base, proponendovi quello che avevo scoperto in questo articolo, bellissimo e subito salvato nei preferiti. Vi avevo raccontato un impasto versione 1.0 e tutta una serie di varianti che invitavano alla sperimentazione da paciugo come non ci fosse un domani.

Che poi, se anche non ve lo ricordate, mica mi offendo, io non ricordo mai niente! Ecco un breve riassunto delle puntata precedenti:

“Oltreoceano (ma non solo) lo chiamano bread ma insomma, se noi pensiamo al pane ci immaginiamo una pagnotta o un filoncino o una michetta, certamente niente che possa prendere la forma di un plumcake. Resta il fatto che è buonissimo, sia in versione dolce che in versione salata, ed è una di quelle ricette che si prestano a mille esperimenti di sicura riuscita”.

Oggi vi racconto la versione con il pesto.

Cake_salato_profumato_pesto_01_600x900

E poi, se vi siete persi i commenti di Topi, vi riporto pari pari gli esperimenti che ha fatto, ringraziandola infinitamente per averli condivisi!

“Fatto con metà farina integrale e metà 00 (anche se ero tentata di farlo tutto con l’integrale… poi non ho voluto rischiare!) e con quello che avevo in casa: uvetta, nocciole ed 1 pera, aromatizzato con cannella, noce moscata e vanillina. Anche se quindi fatto una versione dolce, ho comunque ridotto lo zucchero ad un cucchiaio (sono perennemente a dieta!) e gli ho aggiunto giusto una spruzzata mini di scrippo d’acero”.

“Ehm… proprio in questo momento ho infornato il secondo!  Dato che ho trovato una ricetta che mi piace, ne approfitto per smaltire il restante latticello e surgelare! Anche in questo caso ho di nuovo fatto metà integrale e metà 00, un cucchiaio di zucchero ma ho usato l’olio invece del burro e niente sciroppo d’acero. Questo è al caffè e… cruesli Quaker al cappuccino al cioccolato! “

Che ne dite, sperimentiamo?

Cake salato profumato al pesto
Porzioni: teglia plumcake da 25 cm
 
Cosa vi serve
  • 300 gr di farina 00
  • 15 gr di zucchero
  • 1 cucchiaino e ½ di lievito
  • ½ cucchiaino di bicarbonato
  • 1 cucchiaino di sale
  • 240 gr di buttermilk
  • 50 gr di burro
  • 1 uovo
  • 60 gr di pesto
  • 50 gr di parmigiano grattuggiato
Mettiamoci al lavoro
  1. In una ciotola capiente mescolate la farina, lo zucchero, il parmigiano grattuggiato, il lievito, il bicarbonato e il sale.
  2. Fate sciogliere il burro.
  3. In un’altra ciotola mescolate il burro sciolto con il latticello, aggiungete l’uovo e infine il pesto.
  4. Versate gradualmente gli ingredienti liquidi nella ciotola degli ingredienti secchi e mescolate l’impasto con un cucchiaio di legno fino a che la farina non risulta completamente assorbita. Non lavorate l’impasto più del necessario.
  5. Versate l’impasto nella teglia e mettete in forno già caldo a 180 gradi per 45/50 minuti.
  6. Conservate il pane nella pellicola a temperatura ambiente. Potete anche congelarlo, si conserva per 3 mesi.

Pin It
Print Friendly, PDF & Email

Qualche idea in più: