Archivio tag: Aperitivo

Ricette

Salatini ai wurstel

Salatini ai wurstel

Potete fare finta che questa sia una ricetta?

Lo sarebbe se vi raccontassi quella meraviglia della pasta sfoglia home-made che la metti in forno e la vedi lievitare come neanche una torta. E invece vi racconto una foto che era appena iniziato l’autunno.

Sono di corsa e trafelatissima. Incastro impegni tra il sabato e la domenica. Lavoro troppo. Ma mi mancava di passare di qui.

Se vi avanza del tempo – metti il caso che proprio non sappiate cosa farvene – ricordatevi di Sweetie. Prometto che ve lo restituisco, oppure ve lo rimborso con una fornitura di biscotti che ho una certa esperienza.

Per domenica ho già una lista di cose da fare che è meglio non pensarci, domani però mi prendo una giornata di libertà.

Faccio un salto a Firenze.

Tipo che mi incollerò al finestrino del treno per godermi gli appennini che scorrono veloci, scattando mille foto con l’Iphonno che una è quella buona, le altre si beccano il traliccio della luce.

Mi farò luccicare gli occhi davanti alla bellezza del Campanile di Giotto che come fai a resistere e chissà cosa aveva in mente quell’uomo, quando ha progettato una delle sette meraviglie del mondo.

Scatterò quelle quattromiladuecentonovantacinque foto e mi godrò la vista di Ponte Vecchio.

Risentirò le note di Hotel California sotto la galleria degli Uffizi, come se non fossero passate due vite e me ne fregherò se fuori piove.

Può darsi che ci si veda su Facebook, voi intanto organizzatevi l’aperitivo con questa non ricetta che si prepara da sola.

Per l’emergenze dell’ultim’ora vi lascio Poldo che le sa tutte. Per tutto il resto, buon fine settimana e infornate biscotti!

5.0 from 1 reviews
Salatini ai wurstel
Autore: 
 
Cosa vi serve
  • Pasta sfoglia rettangolare q.b.
  • Mini wurstel q.b.
  • Uovo per spennellare q.b.
Mettiamoci al lavoro
  1. Stendete la pasta sfoglia, ricavate dei piccoli rettangoli e usateli per avvolgere i würstel.
  2. Posizionate i salatini su una teglia, avendo cura di lasciare sotto il punto di chiusura della pasta.
  3. Spennellateli con l'uovo sbattuto e fate cuocere in forno già caldo a 190/200 gradi fino a doratura.

Pin It

Qualche idea in più:

Brunch e dintorni

Croccantini al bacon

La premessa è: creano dipendenza e fanno ingrassare. Chiaro?

Se nonostante la premessa siete ancora qui, sappiate che a breve vi troverete a leggere dello stuzzichino più ulfido e irresistibile e godurioso che si sia mai visto da queste parti.
E’ il non-plus-ultra delle tentazioni da aperitivo, la quintessenza dell’happy hour home-made, la versione 2.0 dello sgranocchio perfetto.
Solo un paio di consigli prima di cominciare che poi so come va a finire: non fatene troppi e soprattutto fate in modo di poterli dividere!


INGREDIENTI per una ventina di croccantini
250 gr di farina
140 gr di burro
1 uovo
100 gr di parmigiano grattuggiato
60 gr di pancetta affumicata
60 gr di pinoli
60 gr di semi di zucca
sale e pepe
olio per cuocere

Nella planetaria o in un robot da cucina o su una spianatoia, amalgamate la farina, il parmigiano e il burro a pezzetti. Salate e pepate. Aggiungete l’uovo, i pinoli, i semi di zuca e la pancetta affumicata. Impastate bene. Stendete la pasta su un piano di lavoro infarinato e formate un grosso rotolo del diametro di 5 cm circa. Avvolgetelo nella pellicola e mettetelo in frigo per almeno 1 ora (consiglio di tenerlo in frigo più tempo così da lavorarlo meglio).
Togliete l’impasto dal frigorifero. Tagliate il rotolo a fettine sottili. Appiattitele con il mattarello e poi adagiatele su una teglia ricoperta di carta forno e leggermente unta.
Preriscaldate il forno a 200 gradi e infornate per 10 minuti (per me 13/14): i croccantini devono diventare leggermente dorati.

Pin It

Qualche idea in più: