Archivio tag: Donna Hay

Biscotti

Double Chocolate Cookies

Double Chocolate Cookies (013)

Quando credevi che niente avrebbe potuto lasciarti senza parole, ecco che ti capitano questi. Anzi, te li consigliano.

La verità è che mi piace pensare che siano stati loro a trovare me.

Dopo aver messo insieme quattro etti di cioccolato fondente, sono arrivata alla conclusione che il vero chocolate cookies addicted mal sopporta i numeri, le somme e le moltiplicazioni.

Più di tutto deve odiare le divisioni, perché basterebbe prendere i grammi di cioccolato di questa ricetta e dividerli per il numero di biscotti, per capire che siamo di fronte ad un livello di cioccolato pro-capite ben al di sopra dei limiti consentiti dalla legge.

Ma da queste parti, pare che non si sappia far di conto.

Ben's Cookies | Carnaby Street

Se siete a Londra e venite colti da un’irrefrenabile voglia di biscotti (quella di Carrot Cake l’abbiamo già sistemata parlando di GAIL’s Bakery in quel di Hampstead) potete cercare Ben’s Cookies.

I biscotti di Ben’s Cookies, a dire di qualcuno, sono i più buoni del mondo. Hanno il grosso vantaggio di poter essere sgranocchiati in Covent Garden e Carnaby Street, due zone che se passi da Londra, prima o poi ci capiti.

Ancora Londra, quindi. Qualche immagine a rispolverare ricordi e i biscotti al cioccolato che ti sporcano le mani e ti lasciano quel segno buffo sulla punta del naso.

Covent Garden, London

Covent Garden, seduta sul marciapiede con la reflex al collo e la cartina stropicciata in tasca, guardi e ascolti. Ridi, ti fai luccicare gli occhi, srotoli rotelle di liquirizia, sgranocchi biscotti e assaggi del te.

Chiedi una foto a chi si mette nei panni di Charlie Chaplin e ti fai conquistare dall’energia di un gruppo di ragazzi che suonano il violino e non puoi non accompagnarli battendo le mani.

Covent Garden, London

Covent Garden, London

Incroci la storia di chi sta coltivando un sogno e di chi sta cercando la strada giusta per. Di chi si pittura la faccia e di chi si mette vestiti che non sono i suoi, ma così vero che non conta la maschera.

A Covent Garden puoi mangiare paella e pensare di essere in Spagna o ricordare quell’ultima colazione a Parigi, seduta a un tavolino di Le Pain Quotidien.

Covent Garden, London

A Carnaby Street invece ci sono finita per caso.

Passeggiavo lungo Regent Street, direzione Piccadilly, quando mi sono lasciata distrarre da una graziosa vietta laterale. Pochi passi e tu guarda dove mi trovo.

Carnaby Street, London

Carnaby Street sono le boutique incorniciate da insegne bellissime.

E’ il ricordo di un caffè tremendo, affacciata su una vetrina che regala una vista incantevole, mentre il ragazzo al banco canta I just want to say Cappuccino. Che nemmeno devo rileggere le righe che ho scritto in quei giorni per ricordarmi quel Londra ti lovvo.

Carnaby Street, London

Carnaby Street, London

I passi, in Carnaby Street, sono quel seguirsi con lo sguardo tra una fotografia e l’altra, con un cielo di lampadine sopra la testa e quei palazzi colorati, tutti con le finestre bianche, che non credo di averne vista una sola di un altro colore.

Carnaby Street, London

Tornando ai biscotti – i miei – e a tutto quel cioccolato che si portano dietro, mi sembra inutile dirvi che sono buoni.

Per la scatola di latta che sta nella dispensa dovrei chiedere il porto d’armi, ma sento di poter contare sulla vostra discrezione.

Voglio dire, sapete mantenere un segreto vero? Che in fondo, qui si fa tutto a fin di bene.

5.0 from 1 reviews
Double Chocolate Cookies
Autore: 
Porzioni: 16 biscotti
 
Ricetta tratta dal sito di Donna Hay
Cosa vi serve
  • 120 gr di cioccolato fondente
  • 110 gr di burro a temperatura ambiente
  • 130 gr di brown sugar
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 150 gr di farina
  • 25 gr di cacao amaro
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • ½ cucchiaino di sale
  • 280 gr di cioccolato tritato grossolanamente
Mettiamoci al lavoro
  1. Fate sciogliere il cioccolato (120 gr) a bagnomaria e tenetelo da parte.
  2. Lavorate con le fruste elettriche il burro e lo zucchero per 8/10 minuti fino ad ottenere una crema.
  3. Aggiungete l'uovo sbattuto e l'estratto di vaniglia e continuate a lavorare l'impasto per ¾ minuti.
  4. Unite la farina setacciata, il bicarbonato, il cacao, il sale e il cioccolato fuso.
  5. In ultimo tritate in maniera grossolana il restante cioccolato (280 gr) e aggiungetelo all'impasto.
  6. Rivestite una teglia con carta forno, formate delle palline di impasto (dosi per 16 biscotti circa) e distribuitele sulla teglia, ben distanziate tra loro.
  7. Fate cuocere in forno già caldo a 160 gradi per 10/12 minuti fino a che i biscotti non inizieranno a creparsi in superficie

Pin It

Qualche idea in più:

Cake e plumcake

Lemon Pound Cake

Lemon Pound Cake

Che a ben pensarci, se riguardo questa foto, ciò che più cattura la mia attenzione non è il piatto, ma ciò che ci sta intorno.

Che si possono chiamare briciole e pensare a quello che resta sul tavolo oppure vederci dei semi e dirsi che da lì nasce qualcosa.

E’ un cake che profuma di limone, di quelli infallibili che già ti vedi mentre fai colazione, con la tazza di latte, la frutta fresca e la marmellata buona.

C’è che oggi, intorno a quel piatto voglio vedere semi.

Con la testa tra Londra e New York, pensando a Parigi ma anche un pò a Copenhagen. A una sacca in spalla, alla musa occhio languido al collo e a un taccuino a quadretti a portata di mano.

E’ fame di. Domani cambio idea – è sicuro come è sicuro che lovvo i biscotti – ma per oggi niente progetti.

Guardo la tavola e non mi lascio scappare niente. Nemmeno una briciola.

5.0 from 3 reviews
Lemon Pound Cake
Autore: 
 
Cosa vi serve
  • 225 gr di farina
  • 1 cucchiaino di lievito
  • 120 gr di burro morbido
  • 1 cucchiaio di buccia di limone grattugiata
  • 220 gr di zucchero
  • 2 uova
  • 125 ml di latte
  • zucchero a velo q.b.
Mettiamoci al lavoro
  1. Lavorate nella planetaria o con le fruste elettriche il burro morbido, insieme alla buccia di limone.
  2. Aggiungete gradualmente lo zucchero e lavorate il composto per qualche minuto.
  3. Aggiungete le uova, una alla volta, sbattendo bene l'impasto dopo ogni aggiunta.
  4. Abbassate la velocità e aggiungete la farina precedentemente setacciata con il lievito e poi il latte, alternandoli prima uno e poi l'altro.
  5. Imburrate uno stampo medio da plumcake (8 x 26 x 9) e foderatelo con la carta forno.
  6. Versate il composto e fatelo cuocere a 160 gradi per 50 minuti circa o comunque fino a quando uno stuzzicadenti infilato al centro non uscirà pulito (controllate la cottura, mi raccomando)
  7. Fate raffreddare prima di spolverizzare il plumcake con lo zucchero a velo

Pin It

Qualche idea in più: