Archivio tag: Mandorle

Biscotti

Biscotti alle mandorle

Biscotti alle mandorle

E’ arrivato il momento di pensare a Londra.

Sono quella che il viaggio comincia quando ho un biglietto in tasca inizio a pensare che voglio-partire-per e quindi dichiaro ufficialmente aperta la campagna di avvicinamento al periodo
londinese.

Innanzitutto uova e bacon. Non credo di potermi esimere.

Passerò le prossime settimane ascoltando Cat Stevens, i Beatles e Bohemian Rhapsody che quando attacca il piano mi sciolgo.

Cascasse il mondo, non mancherò l’appuntamento con il tè delle cinque, condito da scones e biscotti burrosi che fanno Londra tanto quanto il Big Ben.

Hugh Grant – ma quello dei bei tempi – e lo spirito di Sherlock Holmes, tutto concentrato nei riccioli di Benedict Cumberbatch.

L’impermeabile Burberry anche in estate. A questo proposito, confido in qualche giorno di pioggia per non squagliarmi come un panetto di burro, dimenticato sotto il sole di agosto.

E in tutto questo, cosa c’entrano i biscotti con le mandorle?

Forse niente, se non che penso meglio quando sgranocchio.

E tra una mandorla e l’altra (vi ho mai detto quanto lovvo le mandorle?) mi viene a mente che partire-per sono io che scopro il mio mondo mentre ne attraverso un altro.

È in noi che i paesaggi hanno paesaggio. Perciò se li immagino li creo; se li creo esistono; se
esistono li vedo. […] La vita è ciò che facciamo di essa. I viaggi sono i viaggiatori. Ciò che
vediamo non è ciò che vediamo, ma ciò che siamo. [F. Pessoa]

E in tasca, un buon viaggio a portata di mano.

5.0 from 1 reviews
Biscotti alle mandorle
Autore: 
 
Ricetta tratta da http://www.ilgamberorusso.com
Cosa vi serve
  • 250 gr farina di mandorle
  • 200 gr di zucchero a velo + 50 gr da usare per spolverizzare piano lavoro e biscotti dopo cottura
  • 2 chiare d’uovo
  • 1 limone
  • 1 cucchiaino di miele
Mettiamoci al lavoro
  1. Fate tostare le mandorle e frullatele con 200 gr di zucchero, la scorza del limone finemente grattugiata e il miele.
  2. Con una spatola incorporate delicatamente le chiare d’uovo.
  3. Fate riposare l’impasto in frigorifero per un paio d’ore.
  4. Stendete l’impasto su una spianatoia spolverizzata di zucchero a velo e con un tagliabiscotti rotondo ricavate i biscotti della grandezza che preferite.
  5. Coprite una teglia con della carta forno e distribuite i biscotti.
  6. Fate cuocere in forno già caldo a 175/180° C per 15 minuti circa o fino a quando i bordi dei biscotti non inizieranno a prendere colore (tenete d'occhio il fondo)
  7. Togliete i biscotti dal forno e fateli raffreddare. Se volete, quando sono ancora tiepidi spolverizzateli con lo zucchero a velo rimasto.

Pin It

Qualche idea in più:

Biscotti

Amaretti

Amaretti

Suona come Sweetie che torna a casa.

Succede quando ti guardi in giro e trovi quello che ti aspettavi di vedere, proprio dove pensavi che fosse. Gli stessi odori e la stessa luce, che sai come muoverti, anche in mezzo alle ombre.

Quella sicurezza che cerchi quando ti senti un po’ mancare la terra sotto i piedi.

Mi sono presa un pomeriggio a sgranocchiare mandorle e a sporcare la cucina come fosse passato un tornado.

Sono tipo dei biscotti, ma non proprio.

É come dire che sono quella che. Ma non proprio.

Di sicuro c’è che sono buoni, parecchio. E se vi piacciono le mandorle – io vi avviso – li sgranocchierete come non ci fosse un domani.

5.0 from 2 reviews
Amaretti
Autore: 
Porzioni: 24 amaretti
 
Ricetta tratta da Classici Moderni V.2 di Donna Hay
Cosa vi serve
  • 200 gr di mandorle
  • 225 gr di zucchero
  • 35 gr di farina
  • 2 albumi
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
Mettiamoci al lavoro
  1. Tritate grossolanamente le mandorle con lo zucchero.
  2. Aggiungete la farina, gli albumi e l'estratto di vaniglia e lavorateli fino ad amalgamare tutti gli ingredienti.
  3. Formate delle palline con due cucchiaini di impasto e disponetele su una teglia coperta da carta forno.
  4. Fateli cuocere in forno già caldo a 180 gradi per 13 minuti o fino a quando non prenderanno colore.
  5. Non preoccupatevi se vi sembreranno ancora morbidi, raffreddandosi raggiungeranno la giusta consistenza.

Pin It

Qualche idea in più: