Archivio tag: Pesto

Brunch e dintorni

Buttermilk Quick Bread al pesto

Cake salato profumato al pesto

Questo ve lo ricordate?

Ve l’ho raccontato qualche settimana fa nella versione base, proponendovi quello che avevo scoperto in questo articolo, bellissimo e subito salvato nei preferiti. Vi avevo raccontato un impasto versione 1.0 e tutta una serie di varianti che invitavano alla sperimentazione da paciugo come non ci fosse un domani.

Che poi, se anche non ve lo ricordate, mica mi offendo, io non ricordo mai niente! Ecco un breve riassunto delle puntata precedenti:

“Oltreoceano (ma non solo) lo chiamano bread ma insomma, se noi pensiamo al pane ci immaginiamo una pagnotta o un filoncino o una michetta, certamente niente che possa prendere la forma di un plumcake. Resta il fatto che è buonissimo, sia in versione dolce che in versione salata, ed è una di quelle ricette che si prestano a mille esperimenti di sicura riuscita”.

Oggi vi racconto la versione con il pesto.

Cake_salato_profumato_pesto_01_600x900

E poi, se vi siete persi i commenti di Topi, vi riporto pari pari gli esperimenti che ha fatto, ringraziandola infinitamente per averli condivisi!

“Fatto con metà farina integrale e metà 00 (anche se ero tentata di farlo tutto con l’integrale… poi non ho voluto rischiare!) e con quello che avevo in casa: uvetta, nocciole ed 1 pera, aromatizzato con cannella, noce moscata e vanillina. Anche se quindi fatto una versione dolce, ho comunque ridotto lo zucchero ad un cucchiaio (sono perennemente a dieta!) e gli ho aggiunto giusto una spruzzata mini di scrippo d’acero”.

“Ehm… proprio in questo momento ho infornato il secondo!  Dato che ho trovato una ricetta che mi piace, ne approfitto per smaltire il restante latticello e surgelare! Anche in questo caso ho di nuovo fatto metà integrale e metà 00, un cucchiaio di zucchero ma ho usato l’olio invece del burro e niente sciroppo d’acero. Questo è al caffè e… cruesli Quaker al cappuccino al cioccolato! “

Che ne dite, sperimentiamo?

Cake salato profumato al pesto
Porzioni: teglia plumcake da 25 cm
 
Cosa vi serve
  • 300 gr di farina 00
  • 15 gr di zucchero
  • 1 cucchiaino e ½ di lievito
  • ½ cucchiaino di bicarbonato
  • 1 cucchiaino di sale
  • 240 gr di buttermilk
  • 50 gr di burro
  • 1 uovo
  • 60 gr di pesto
  • 50 gr di parmigiano grattuggiato
Mettiamoci al lavoro
  1. In una ciotola capiente mescolate la farina, lo zucchero, il parmigiano grattuggiato, il lievito, il bicarbonato e il sale.
  2. Fate sciogliere il burro.
  3. In un’altra ciotola mescolate il burro sciolto con il latticello, aggiungete l’uovo e infine il pesto.
  4. Versate gradualmente gli ingredienti liquidi nella ciotola degli ingredienti secchi e mescolate l’impasto con un cucchiaio di legno fino a che la farina non risulta completamente assorbita. Non lavorate l’impasto più del necessario.
  5. Versate l’impasto nella teglia e mettete in forno già caldo a 180 gradi per 45/50 minuti.
  6. Conservate il pane nella pellicola a temperatura ambiente. Potete anche congelarlo, si conserva per 3 mesi.

Pin It

Qualche idea in più:

Ricette

Tortini al pomodoro con cuore di pesto

Premessa d’obbligo successiva alla stesura del post:
l’arrivo di Scipione mi suona tanto come l’arrivo dei parenti lontani che quando te li ritrovi a casa è la fine. Tra gli innumerevoli disagi causati dal tepore africano di questi giorni, due svettano su tutti: non dormo un piffero e mi ritrovo a pubblicare delle ricette che uno le legge e mi dice “ma sei fuori?”

Tipo, la ricetta di oggi è una chicca, buona che non vi sto a dire, ma con un grande difetto: richiede la cottura in forno. Ora, io l’ho preparata quando la mattina si stava bene con la manica lunga; adesso mi fa un pò strano, ma che ci posso fare? L’unico suggerimento che posso darvi è quello di metterla nei preferiti. Io mi sono già attrezzata con la categoria “appena Scipione leva le tende!”   Ed ecco cosa scrivevo quando dormivo il sonno dei giusti…

A questa ricetta puntavo da un pò, tanto da alzarmi la mattina, preparare la colazione e mettere due cucchiai di pesto nello stampo del ghiaccio. E’ inutile che facciate quelle facce lì, se volete provare questa chicca toccherà farlo anche a voi. Del resto, chi l’ha detto che negli stampi del ghiaccio ci deve finire solo l’acqua?
Appunto. E quindi, solo per questa volta che – sono d’accordo con voi – non è una buona abitudine, fidatevi di Sweetie e mettetevi ai fornelli per preparare questa ricettina. Si parla di nuovo del Sig. Pesto, ebbene si. Giuro che per questa pubblicità che pare che in cucina esista solo lui non mi sta allungando manco un euro. Sarà amore? ^___^



INGREDIENTI (per 6 tortini)
100 gr di passata di pomodoro
100 gr di parmigiano grattuggiato
6 cucchiaini colmi di pesto
3 uova
60 gr di farina
20 cl di latte
30 gr di burro
pepe
(io ho diviso le dosi per tre e ci abbiamo fatto la cena con una insalata)

Alla mattina o comunque con il giusto anticipo (almeno 1 h) rispetto alla preparazione della ricetta, versate il pesto in 6 cubetti per il ghiaccio e metteteli nel congelatore.
Preparate i tortini. In una casseruola scaldate il latte con il burro tagliato a pezzetti. Aggiungete il parmigiano grattuggiato e mescolate rapidamente per farlo sciogliere. Togliete dal fuoco e incorporate la passata di pomodori.
In una terrina sbattete le uova. Aggiungete un pò alla volta la farina e sbattete vigorosamente con una forchetta.
Versate nella terrina il contenuto della casseruola e mescolate fino ad ottenere un impasto omogeneo. Aggiustate di pepe. Distribuite l’impasto in 6 stampini imburrati, se state aspettando che il pesto si congeli, tenete gli stampini in frigo.
Scaldate il forno a 210 gradi, infilate un ghiacciolo di pesto al centro di ogni tortino e cuocete per 18 minuti.
Lasciate intiepidire prima di sfornarli e servirli.

Pin It

Qualche idea in più: