Archivio tag: Zenzero

Dolci

Hot Cross Buns

Hot Cross Buns

Chissà se mi ricordo come si fa.

Sporcarmi le mani con la farina, fare finta di avere pazienza per vedere l’effetto che fa e poi impiastricciare la reflex.

Stendere un telo di lino per terra, litigare con il bianco che non è abbastanza bianco e fermare due scatti per raccontare un impasto che è cominciato la mattina di pasqua e che è uscito dal forno giusto in tempo per fare merenda.

Chissà se ho ancora voglia di scrivere sogni, raccontare pensieri ad alta voce e fermare su carta quei km macinati tra i canali di Amsterdam e le strade dipinte di una Roma che non ti aspetti, ancora chiusi in una bustina di tela, tra biglietti del tram e fogli strappati.

Forse c’è un tempo fatto per raccontare e un tempo in cui semplicemente si fa.

Doveva essere una torta al cioccolato. Avevo in mente di tornare da queste parti con un plumcake incredibilmente denso e gustoso. E invece eccomi qui, con questi panini profumatissimi, nonostante la croce non pervenuta e questa foto rubata alla voglia di essere altrove

Richiedono un po’ di tempo, ma vi assicuro che è tempo speso bene, profumato di agrumi, cannella, zenzero e chiodi di garofano.

Voi potreste mettervi ad impastare, mentre io cerco di capire cosa voglio fare con questo spazio e con i kili di burro e cioccolato raccontati fin qui.

Se torno non lo so, voi però non perdete il vizio di sgranocchiare biscotti.

5.0 from 1 reviews
Hot Cross Buns
Autore: 
 
Ricetta tratta da "Come si fa il pane" di Emmanuel Hadjiandreou
Cosa vi serve
  • PER LE CROCI
  • 90 ml di acqua
  • 40 ml di olio vegetale
  • 75 gr di farina
  • 2 gr di sale
  • PER LA GLASSA
  • 250 ml di acqua
  • 150 gr di zucchero
  • ½ arancia non trattata, tagliata in 4
  • ½ limone non trattato, tagliato in 4
  • 2 bastoncini di cannella
  • 5 chiodi di garofano
  • 3 semi di anice stellato
  • PER IL PREIMPASTO
  • 10 gr di lievito fresco (o 5 gr di lievito secco attivo)
  • 40 gr di zucchero
  • 200 ml di acqua calda
  • 200 gr di farina
  • PER L'IMPASTO
  • 250 gr di uvetta (in originale 150 gr di uvetta + 150 gr di uvetta di Corinto)
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • ¼ di cucchiaioni chiodi di garofano
  • la scorza grattugiata di 2 arance non trattate
  • la scorza grattugiata di 3 limoni non trattati
  • 200 gr di farina per pane
  • 2 gr di sale
  • 90 gr di burro ammorbidito
  • 1 uovo grande
Mettiamoci al lavoro
  1. PER LE CROCI
  2. Mescolate l'acqua e l'olio. In un secondo contenitore mescolate la farina e il sale.
  3. Unite il composto con l'olio a quello con la farina e il sale e mescolate con un cucchiaio di legno fino a ottenere una pasta morbida e liscia. Coprite e tenete al fresco fino al momento di utilizzarla (N.B. io ho ottenuto un impasto troppo liquido che non ha tenuto bene la forma. Prossima volta aggiungo un cucchiaio in più di farina e tengo in frigorifero da subito)
  4. PER LA GLASSA
  5. Mettete l'acqua, lo zucchero, la ½ arancia e il ½ limone tagliati in quattro parti, i bastoncini di cannella, i chiodi di garofano e l'anice stellato in una casseruola. Portate ad ebollizione.
  6. Quando inizia a bollire, togliete dal fuoco e mettete da parte, in un posto fresco, in modo che le spezie e gli agrumi rilascino gli aromi.
  7. Potete preparare questa glassa anche il giorno prima e conservarla in frigorifero fino al momento di utilizzarla.
  8. PER IL PREIMPASTO
  9. In una ciotola pesate il lievito, unite lo zucchero e l'acqua calda e mescolate finché si sono sciolti
  10. Unite la prima parte della farina e mescolate con un cucchiaio di legno per amalgamare bene. Questo è il prefermento.
  11. Coprite e fate fermentare in un posto caldo (per me forno con luce accesa) finché raddoppia di volume. All'incirca 30/ 40 minuti
  12. PER L'IMPASTO
  13. In una ciotola pesate l'uvetta e poi aggiungete le spezie e le scorze. Mescolate bene il tutto e tenete da parte.
  14. In un'altra ciotola, mescolate i 200 gr di farina per pane (vedi. ingredienti per impasto) insieme al sale.
  15. Unite il burro a pezzetti e lavorate il tutto con la punta delle dita fino a quando non rimarranno più pezzi grossi di burro.
  16. Quando il prefermento sarà lievitato (30/40 minuti circa), unitelo all'impasto di farina e burro, insieme all'uovo precedentemente sbattuto. Amalgamate il tutto con le mani o con un cucchiaio di legno.
  17. Coprite e fate riposare per 10 minuti.
  18. Dopo 10 minuti riprendete l'impasto e lavoratelo nella ciotola in questo modo: tirate dal bordo un pezzo di impasto e premetelo al centro. Girate leggermente la ciotola e ripetete con un'altra porzione di impasto, sempre premendola al centro. Ripetete per altre 8 volte, girando a mano a mano la ciotola. Procedendo in questo modo vi accorgerete che l'impasto inizierà a fare resistenza.
  19. Coprire e fate riposare altri 10 minuti. Ripetete l'operazione appena descritta per altre 3 volte, facendo riposare l'impasto per 10 minuti tra un'operazione e l'altra.
  20. Aggiungete all'impasto il composto con l'uvetta e impastate delicatamente il tutto, fino ad amalgamare gli ingredienti.
  21. Coprite e fate lievitare per altri 30 minuti.
  22. A questo punto potete proseguire oppure mettere l'impasto in frigorifero fino al giorno dopo. In questo secondo caso, dopo aver ripreso l'impasto dal frigorifero, fatelo riposare a temperatura ambiente per 15/20 minuti prima di continuare la lavorazione.
  23. Spolverate di farina un piano di lavoro e trasferiteci l'impasto.
  24. Dopo 30 minuti, dividete l'impasto in 14/15 pezzi uguali, aiutandovi con un raschiapasta o con un coltello affilato. Ogni pezzo deve pesare circa 70 gr per essere precisi usate una bilancia.
  25. Prendete un pezzo di impasto tra le mani e rotolatelo fino ad ottenere una pallina sferica. Mettetela sulla teglia e ripetete con l'impasto restante. Lasciate un po' di spazio tra una e l'altra in modo che abbiano tempo di lievitare.
  26. Coprite e fate lievitare fino al raddoppio.
  27. Circa 20 minuti prima di infornare, accendete il forno a 220 gradi, posizionando una teglia sul fondo.
  28. Intanto riempite una sac a poche con il composto per le croci e formate delle righe continue sulla superficie dei panini in entrambe le direzioni.
  29. Infornate la teglia con i panini, versate una tazza d'acqua nella teglia che avete posizionato sul fondo del forno e abbassate la temperatura a 180 gradi.
  30. Cuocete per 10-15 minuti o finché non saranno dorati.
  31. Sfornateli e spennellateli con la glassa fredda, tenuta da parte.
  32. Fate raffreddare sulla teglia prima di servirli.

 

Pin It

Qualche idea in più:

Biscotti

Gingerbread men garland

Gingerbread men garland

Ho perso il conto di quante volte mi sono messa davanti a queste parole, di quante volte le ho rilette e corrette, aggiungendo un qb ed eliminando un tot.

Per quest’anno ho boicottato regali, addobbi e presepe. Mi ero ripromessa di fare finta di niente, come se la missione Natale-questo-sconosciuto fosse davvero possibile. E invece eccomi qui – di nuovo – ad occupare come non dovrei, questo spazio che resta il mio regalo di natale.

Gingerbread men garland

Io che manco di equilibrio come é vero che sforno biscotti, in questo dicembre che sono mille vite, mi sono impigliata tra troppi ricordi e troppe immagini. Tutto quel sentire che se anche ci provi ti resta attaccato all’anima, pronto a reclamare a gran voce quel tempo che nessuno ti ha dato, dopo averti scritto ti vedo.

Posso preparare gli omini che profumano di zenzero e arrotolare nastri che giocano tra loro, ma questo dicembre è ancora Milano attraversata di notte, quando Parigi sembrava lontana anni luce e io mi dicevo che insieme avremmo superato ogni cosa.

Come succede con i timbri che devo aver dimenticato in qualche cassetto, su dicembre restano impresse quelle note che tiravano un filo invisibile tra i miei capelli di quel colore discutibile e una domanda che si faceva promessa. E il muppet con la giacca di pelle e la prossima volta mi copro di più.

Troppe immagini, con l’anima che si fa sottile come carta velina e quel sentirsi tradita che non se ne vuole andare. E quindi, per questo natale, semplicemente passo.

Gingerbread men garland

Scrivo propositi per il 2014 e metto a tacere quel senso di vuoto che ogni tanto ancora ritorna.

Ognuno ha la sua strada da fare – questo l’ho imparato bene – e io sto cercando la mia. So esattamente cosa non voglio essere, su tutto il resto ci sono lavori in corso.

A voi invece, che siete arrivati fin qui e che mi avete seguito come davvero non credevo possibile, mando il mio abbraccio più grande. E buon natale a tutti.

4.0 from 1 reviews
Gingerbread men garland
Autore: 
Porzioni: 30 biscotti
 
Ricetta, idea e spirito natalizio tratto da Donna Hay Magazine, Dec/Jan14
Cosa vi serve
  • 125 gr di burro
  • 90 gr di brown sugar
  • 230 gr di golden syrup
  • 375 gr di farina 00
  • 2 cucchiaini di zenzero
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
Mettiamoci al lavoro
  1. Nella planetaria o con le fruste elettriche lavorate il burro morbido con lo zucchero fino ad ottenere un composto cremoso.
  2. Aggiungete il golden syrup, la farina, lo zenzero e il bicarbonato di sodio.
  3. Lavorate fino ad amalgamare tutti gli ingredienti.
  4. Stendete l’impasto tra due fogli di carta forno ad un’altezza di 4 mm circa e mettete in frigorifero per un paio d’ore. Se faticate a lavorare l’impasto tenetelo in freezer il tempo necessario per solidificarlo.
  5. Riprendete l’impasto e ricavate gli omini con lo stampino apposito.
  6. Ricavate due fori di 5 o 6 mm da utilizzare per far passare il nastro.
  7. Cuocere in forno già caldo a 160 gradi per 8 minuti circa o fino a quando i biscotti non cominceranno a dorarsi. Togliete i biscotti dal forno e fateli raffreddare su una gratella

Pin It

Qualche idea in più: