Skillet baked chocolate chip cookies

Skillet baked chocolate chip cookies

Un nome lungo, lassù nel titolo, per dire come ti affronto lo stress e come sanno sorprenderti i biscotti, nonostante ci si conosca da una vita.

Dopo anni e anni di pratica, kili e kili di farina, panetti di burro come se piovesse, mi sono ritrovata faccia a faccia con il biscotto più esagerato chi io abbia mai visto al mondo.

Un biscotto in padella, goloso che è lì da vedere, tutto condito di cioccolato fondente che qui non conosciamo il senso del pudore.

Quando li ho visti da quella meraviglia di Linda Lomelino non volevo crederci. Lovvo puro, come dicono quelli che parlano bene.

Come resistere alla tentazione irresistibile di riempire un padellino di impasto di cookies – quello per intenderci che lasciata a me stessa mangerei crudo a cucchiaiate – infilarlo in forno e sfornare quella meraviglia che vedete qui sotto?

Skillet baked chocolate chip cookiesD’altra parte lo sanno tutti che il cioccolato è terapeutico e fa bene alla salute.

Un po’ come lo shopping. Soprattutto quello compulsivo che riguarda teglie, formine per i biscotti e pirottini per muffin.

Facciamoci del bene e scambiamoci consigli per gli acquisti. Voi dove comprate online? Se dico… Etsy? Ciao, sono Sweetie e ho comprato tessuti dalla Corea, nastri dalla Cina e cartoncini dal North Carolina.

Di recente ho scoperto Zalando, ci ho trovato Bloomingville e uno stampino bellissimo con l’omino di pandizenzero spalmato sopra, che adesso è quasi primavera, ma prima o poi Natale ritorna.

Già che ci sono portata – allo shopping compulsivo dico – mancava solo di trovare gli sconti.

Volendo proprio esagerare, fate un salto anche su DaWanda che tra un biscotto e l’altro potreste imbattervi in qualche oggetto vintage degno di nota. Mi disinteresso di scarpe e vestiti, ma per una forchettina arrugginita potrei fare di tutto.

E quindi, infornate biscotti e dedicatevi allo shopping.

Titolo: biscotti, cioccolato e shopping. Sottotitolo: salutatemi finché vi riconosco.

4.5 from 2 reviews
Skillet baked chocolate chip cookies
Autore: 
Porzioni: 2 padellini da 15/16 cm
 
Ricetta tratta dallo stratosferico e bellerrimo blog di Linda Lomelino blogg.amelia.se
Cosa vi serve
  • 110 gr di burro
  • 110 gr di zucchero semolato
  • 110 gr di brown sugar
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 225 gr di farina 00
  • ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • ¼ cucchiaino di sale
  • 150 gr di cioccolato fondente a pezzetti
Mettiamoci al lavoro
  1. Sciogliete il burro in un pentolino. Aggiungete tutto lo zucchero, mescolate bene e fate raffreddare per qualche minuto.
  2. Trasferite in una ciotola capiente e aggiungete l’uovo sbattuto e la vaniglia.
  3. Unite la farina, il bicarbonato e il sale. In ultimo aggiungete il cioccolato a pezzetti. Dividete l’impasto in due padellini antiaderenti da 15/16 cm e cuocete in forno già caldo a 175 gradi per 20/25 minuti.
Note
Se non siete per i dolci troppo dolci (e questi "biscottino" lo sono) riducete lo zucchero: 80/90 gr per tipo possono essere più che sufficienti ^^
Pin It
Print Friendly, PDF & Email

14 pensieri su “Skillet baked chocolate chip cookies

  1. Noemi

    E se ci si dedicasse allo shopping mangiando biscotti? *_______*
    Così, giusto per smaltire i carboidrati.
    Che poi, anche il divano e la copertina hanno il loro perchè; fa freddo, bisona nutrirsi per mantenere la temperatura corporea U_U
    E il cioccolato per coccolare l’anima.

    Rispondi
  2. Alice

    Fantastico! Ma sai che mi hanno regalato un padellino così ma a forma di fiore?! È un segno del destino, significa che li devo fare…decisamente!
    Ma la ricetta va bene anche per i normali chocolate chip cookies cotti in forno?

    Rispondi
    1. Sweetie

      Il biscottone nel padellino a forma di fiore é lovvo al quadrato!
      Rispetto ai cookies classici qui il burro viene fuso, l’impasto resta un po’ più morbido, secondo me meno adatto a una cottura “senza confini” 🙂

      Rispondi
  3. Megarahwitch/La Strega

    Dunque, io ho deciso che ti porto ad una riunione dei Compratori Compulsivi Anonimi. Ti lascio lì e torno a prenderti dopo un paio d’ore, tipo. Vedrai che ti farà bene. 😛

    CCA a parte, quel biscotto è gigantesco (e bellissimo)! Devo provarlo anche io! Certo, è necessario fornirsi di qualcuno con cui dividere tutto questo cioccolatoso paciugo, altrimenti si rischia di fare indigestione. XD

    Rispondi
    1. Sweetie Autore articolo

      Per senso di responsabilità, e solo per quello, mi offro volontaria per dividere il cioccolatoso paciugo. Sul discorso dei CCA… non so mica se voglio guarire! 😀

      Rispondi
  4. Noemi - Baci di Dama

    Sei favolosa! Che splendida questa ricetta… come ti invidio, vorrei proprio assaggiarne un pezzetto 🙂
    E .. anche io “lovvo” Linda, una delle mie preferite (è un genio!!) e grazie per i consigli! Sono anche io sempre alla ricerca di props 😀
    Un abbraccio dolce carissima

    N.

    Rispondi
    1. Sweetie Autore articolo

      Dai, te lo scrivo anche qui, cerchiamo di trovarci! Mi farebbe davvero piacere!
      A breve dovrebbe uscire il suo libro in inglese, lo sto aspettando! 😀

      Rispondi
  5. Francesca

    Ecco, perchè io a proposito di shopping compulsivo e sconti avrei preso da Coin una padella-pirofila-cocotte-pentolino basso e non so come chiamarla, rossa di ceramica con manico, una delizia, sembra una ciliegia schiacciata, io la porterei anche come cappello… non ho ancora trovato il modo giusto per usarla ma per un attimo questo pois biscotto a forma di pallone mi ha riempito la vista e la lampadina si è accesa… mi sa che si accende pure il forno…
    E’ deciso (cioè lo decido io), quando verrai a Roma oltre a mangiare biscotti fino a svenire ti porto a fare acquisti di quelli che appena entri nel negozio emetti tanti suoni tipo uhhhh-naaaa-ohiiii-humm e non saprai resistere…

    (Ah, sì che mancavi. Non si era capito da questo mio commento da persona normale e per nulla dipendente dagli oggetti di cucina?)

    Rispondi
    1. Sweetie Autore articolo

      Mi sembra uno scambio equo: biscotti in cambio di una shopper assistant con i fiocchi e pure i pois! Che poi, si dice così? Shopper assistant? Ad ogni modo ci siamo capiti e la conclusione di tutto questo discorso é che devo assolutamente e di necessità venire a trovarti ^^

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rate this recipe: