Frolla e marmellata, tu guarda che accoppiata!

Perdonate il titolo ad effetto piuttosto stupido, ma quando si parla di frolla, biscotti e stampini, fatico a fare la persona seria.
Una roba del genere mi capitava da piccola davanti alla vetrina di una cartoleria ben fornita di matite, pastelli e quaderni. Per me non c’era niente di più bellerrimo al mondo dei pastelli, della carta e di tutta quella chincaglieria li. Non filavo di striscio le Barbie e i bambolotti e affondavo il muso in tutto ciò che era carta e colore con lo stesso entusiasmo che mette Stitch davanti alla ciotola dei croccantini. Praticamente un amore incondizionato. Devo dire che questa passione non è mai venuta meno, ancora oggi mi fermo con sguardo sognante davanti agli scaffali pieni di agende, bloc notes, portamine, penne a sfera e così via. Sono capace di comprare tre agende in un anno e non esiste al mondo che io possa uscire di casa senza il mio fidato astuccio in borsa (non vi fornisco la distinta del contenuto per mantenere una parvenza di normalità). Diciamola tutta, la mia passione per la carta è seconda solo alla mia passione per la frolla. Ecco, lo stesso entusiasmo di cui vi ho parlato fin qui, mi coglie uguale-uguale tutte le volte che entro in un negozio di cucina e mi piazzo davanti agli scaffali pieni di teglie, accessori e formine per biscotti.
Ecco la parola magica che da il senso a questo post: le formine per biscotti.  La ricetta è quella della frolla più classica ma in realtà, diciamola tutta,  è solo una scusa: tutto il divertimento sta nel mettere insieme le forme, tagliare e ritagliare, scegliere delle marmellate buone e “assemblare” come non ci fosse domani!

INGREDIENTI
300 gr di farina 00
150 gr di burro
100 gr di zucchero
2 tuorli
scorza di limone grattugiata
un pizzico di sale (che io spesso dimentico, pessima!)
marmellata (quella che più vi piace)

Nella planetaria lavorate il burro e lo zucchero fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungete i tuorli e lavorate fino a che non si sono ben amalgamati. Inserite la scorza di limone, il pizzico di sale e la farina.
Lavorate fino ad ottenere un impasto omogeneo, formate una palla, coprite con della carta forno e fate riposare in frigorifero per almeno tre ore. Se posso, preparo l’impasto il giorno prima e lo lascio riposare tutta notte in frigorifero.
Se lavorate a mano, fate la fontana con la farina, nel mezzo aggiungete lo zucchero, il burro, i due tuorli, la scorza di limome e il pizzico di sale e lavorate fino ad ottenere un impasto omogeneo. Come sopra formate una palla, coprite con della carta forno e fate riposare in frigorifero.
Tirate fuori l’impasto dal frigo e fate riposare a temperatura ambiente il necessario per poterlo lavorare. Infarinate il piano di lavoro, stendete l’impasto con il mattarello e a questo punto date libero sfogo alla fantasia scegliendo, tra le millanta formine che vi siete procurati negli anni, quelle che fanno al caso vostro.

Coprite la teglia con della carta forno e cuocete in forno preriscaldato a 200° per 13/15 minuti. Questi sono i tempi e le temperature del mio forno, durante la cottura verificate il colore dei biscotti: quando saranno appena dorati sui bordi sono pronti!
A questo punto, prendete le marmellate che più vi sfiziano e utilizzatele per guarnire e creare l’effetto sandwich ^____^
Io ho usato marmellata di fragole, pere, mele & zenzero e fichi & mandorle.

Pin It
Print Friendly, PDF & Email

4 pensieri su “Frolla e marmellata, tu guarda che accoppiata!

  1. Megarahwitch/La Strega

    …Ma… hai cambiato i colori del blog!! Belli i titoli arancioni!!

    Tornando alle cose serie… I biscottini di pasta frolla sono indubbiamente un classico, e hanno il notevole vantaggio di poter essere consumati in qualsiasi momento della giornata: colazione, merenda, dolcino dopo i pasti… ^^

    Non hai utilizzato gli tampini a forma di stellina? 🙁

    Rispondi
    1. Sweetie

      Sono due sere che smanetto su css, html e immagini… grazie!!! Che soddisfazione che mi dai! 😀
      Nooooooooo, non dire così sugli stampini! Ma che scherzi? La tua stellina piccola è il meglio che possa esistere per fare la “finestrella” da cui si affaccia la marmellata! E’ solo che sono arrivati dopo; certo… questo mi fa dire che è troppo tempo che non preparo frolle! ^____^

      Rispondi

Rispondi a Megarahwitch/La Strega Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *