Di pere al forno, fili appesi e caleidoscopi

Pere al forno

Delle volte mi sembra di stare su un ottovolante. Vi capita mai? E’ tutto un problema di equilibrio precario che basta un attimo e quello che ti sembrava un punto fermo diventa una variabile impazzita. Ti sembrava di camminare su un marciapiede bello comodo e invece scopri di essere in punta di piedi su un filo.

In queste situazioni, quando serve fermarsi un momento, riprendere fiato, tornare a vedere le cose nella giusta prospettiva, togliendo l’occhio dal caleidoscopio che hai in testa, è quasi terapeutico mettersi in cucina, accendere della buona musica, e dedicarsi.

Pere profumate e mature al punto giusto, burro morbido, cannella, un goccio di marsala. Sembra facile e vi assicuro che lo è.

Se invece siete di quelli tutti d’un pezzo – come vi invidio! – che niente hanno a che vedere con variabili, caleidoscopi e fili appesi, ve la consiglio come coccola in una giornata fredda.

Se infine siete di quelli che in punta di piedi su un filo, hanno guardando in un caleidoscopio e trovato un marciapiede – punto a questo, sappiatelo – prendetela come ricetta di ristoro. State facendo un lungo viaggio, ma la strada è quella giusta.

P.S. Rileggo e mi dico: forse nelle pere ho messo troppo marsala.

P.P.S. La ricetta viene – quasi mi vergogno a dirlo – dal solito Lunedì senza carne che sto “testando” in lungo e in largo e che oltre a piatti squisiti tutti vegetariani propone anche dolci deliziosi

P.P.P.S. Nella ricetta trovate un ripieno con gli amaretti morbidi. Potete sostituirlo con un crumble più classico. Sperimentate comunque le pera tagliata a metà e riempita nel centro, vi darà grandi soddisfazioni ^___^

5.0 from 1 reviews
Pere al forno
Autore: 
Porzioni: 4
 
Cosa vi serve
  • 4 pere
  • 75 gr di burro
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 50 gr di mandorle pelate
  • 6 amaretti morbidi
  • 4/6 cucchiai di marsala
  • 1 tuorlo
  • 1 pizzico di cannella
  • succo di limone
Mettiamoci al lavoro
  1. Mettete le mandorle intere in una teglia e tostatele per 5 minuti. Fatele raffreddare e poi tritatele grossolanamente.
  2. Sbriciolate gli amaretti e uniteli alle mandorle con un pizzico di cannella.
  3. In una ciotola, lavorate a crema il burro morbido insieme allo zucchero.
  4. Aggiungete il tuorlo d'uovo e amalgamate.
  5. Unite il composto di burro agli amaretti e alle mandorle.
  6. Sbucciate le pere, tagliatele a metà ed eliminate i torsoli con un cucchiaino o meglio ancora con l'attrezzo che serve per fare le palline di melone.
  7. Bagnate le pere con del succo di limone così da non farle scurire.
  8. Riempitele con il composto di amaretti e.disponetele in una vaschetta di alluminio di quelle usa e getta.
  9. Bagnatele con 4/6 cucchiai di marsala e 2 cucchiai di acqua.
  10. Cuocete le pere in forno già caldo a 180 gradi per 25 minuti o fino a quando non saranno morbide e il composto di amaretti avrà preso colore (sui tempi di cottura, molto dipende da quanto sono mature le pere)
  11. La ricetta suggerisce di coprire le pere con della carta stagnola ma a me non è servito (il mio forno è molto "soft")
  12. Servite 2 mezze pere a persona accompagnandole con del gelato alla vaniglia e bagnandole con il sughetto di Marsala
Note
Se le pere sono grandi e volete fare delle porzioni più piccole potete preparare anche mezza pera a testa riducendo in proporzione le dosi del ripieno

Pin It
Print Friendly, PDF & Email

4 pensieri su “Di pere al forno, fili appesi e caleidoscopi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rate this recipe: