Biscotti

Cocoa Peanut Butter Cookies

Cocoa Peanut Butter Cookies

Non c’è come raccontare una vellutata di carote viola o i biscotti più sani del mondo, per voltare pagina a cuor leggero e affrontare senza alcun senso di colpa un barattolo di burro di arachidi.

É un autunno di vellutate e biscotti, carote viola condite con zucchero e cacao, taccuini dove incollo foto e idee e un tot di voglia di raccontare (me).

Oggi (vi) tocca un concentrato di burro e zucchero, di quelli che entrano in cucina senza nemmeno chiedere il permesso e in un attimo é profumo di peanuts nell’aria.

D’altra parte, poche cose al mondo sanno scrivere parole su un biscotto come il burro di arachidi. Dev’essere quella consistenza un po’ pastosa e quell’appiccicarsi alle dita che si tiene strette le consonanti e le vocali, i numeri e pure le percentuali.

Come certe parole che sembrano una calamita o certi viaggi che sono storie. O certi incontri. Che meglio di certi incontri, poche cose al mondo.

PS Se siete dell’idea che una volta aperto un barattolo di burro di arachidi, sia il caso di finirlo e togliersi il pensiero, ecco qualche consiglio:

Cocoa Peanut Butter Cookies
Autore: 
 
Ricetta tratta dal blog: http://kanelaylimon.blogspot.com.es
Cosa vi serve
  • 125 gr di burro
  • 125 gr di burro di arachidi
  • 70 gr di zucchero a velo
  • 100 gr di zucchero di canna
  • 1 uovo
  • 230 gr di farina
  • 20 gr di cacao in polvere
  • 1 cucchiaino di lievito
  • ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • un pizzico di sale
Mettiamoci al lavoro
  1. Nella planetaria o con le fruste elettriche sbattete il burro e il burro di arachidi con i due tipi di zucchero fino ad ottenere una crema.
  2. Aggiungete l'uovo e mescolate bene.
  3. Setacciate la farina, il cacao, il lievito e il bicarbonato e uniteli agli altri ingredienti. Aggiungete il pizzico di sale.
  4. Con l'impasto formate delle palline da 20 gr e schiacciatele con lo stampo da biscotti ben infarinato, Se l'impasto vi sembra troppo morbido, tenetelo in frigorifero per il tempo necessario ad ottenere un composto fermo e facilmente lavorabile.
  5. Cuocete in forno già caldo a 170 gradi per 12-15 minuti.
  6. Togliete dal forno e fare raffreddare su una griglia. Si conservano in un scatola di latta per diversi giorni.
Pin It
Print Friendly

Qualche idea in più:

Biscotti

Digestive

Digestive

Dichiaro ufficialmente aperta l’operazione mozzichiamo la mela (i.e. New York macosavelodicoafare)

20 giorni 20 e ci siamo, inutile dire che ho già inaugurato la Moleskine.

So già dove andare a mangiare la più goduriosa fetta di apple pie che sia stata sfornata al di là dell’oceano. Ho individuato il distributore automatico di cupcake h24 e una serie di locali che non mi basteranno le colazioni, i pranzi, le merende e le cene per provarli tutti.

Ho un’intera pagina, scritta fitta fitta, con nomi e cognomi di spacciatori di teglie e formine taglia biscotti che prima di partire toccherà fare un censimento per evitare di portare a casa doppioni.

Ho in mente le piccole librerie dove trovi i ricettari del c’era una volta, e un tot di posti dove vai solo per vedere quanto é sfacciatamente bella New York. I mercati, quello di Union Square con i mazzi di carote alti come me e quelli di Brooklyn che puoi farci la caccia al tesoro.

Ho in mente di fotografare una spiaggia deserta e fermare in mille scatti quel senso di vertigine che voglio fortissimamente voglio.

Intanto faccio esperimenti con la farina di grano saraceno.

Sono i biscotti più sani che si siano mai visti da queste parti. Sono piaciuti un tot e ve il racconto per questo anche se a me sono piaciuti con riserva. Sto scoprendo una certa diffidenza per la farina di grano saraceno nei dolci o forse per i biscotti troppo sani.

Se li provate fatemi sapere, io intanto rigirerò la ricetta e vi terrò aggiornati. Sui biscotti, sulla farina di grano saraceno e su New York che ti lovvo un tot.

E niente, vi toccherà portare pazienza

5.0 from 1 reviews
Digestive
Autore: 
 
Ricetta tratta da "Quello che piace a Irene" di Irene Berni - Ed. Guido Tommasi
Cosa vi serve
  • 100 gr di farina di crusca di avena
  • 200 gr di farina di grano saraceno
  • 150 gr di burro
  • 80 gr di zucchero di canna
  • 3 cucchiai di latte
  • 1 bustina di lievito
Mettiamoci al lavoro
  1. Sciogliete il burro a bagno maria.
  2. In una ciotola unite le farine con lo zucchero e il lievito setacciato. Aggiungete il latte e il burro fuso.
  3. Impastate fino ad ottenere un panetto che "resta insieme", non aspettatevi la consistenza di una frolla. Avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare in frigorifero per mezz’ora.
  4. Sulla spianatoia infarinata stendete l’impasto abbastanza sottile e ricavate dei biscotti rotondi con un taglia pasta.
  5. Sistemate i biscotti su una placca foderata di carta forno e cuocete in forno già caldo a 180 gradi per circa 10 minuti.
Pin It
Print Friendly

Qualche idea in più: