Ricette

A volte ritornano! P.S. Si parla di Lumachelle Orvietane

Quando impieghi dieci minuti di orologio per recuperare indirizzo, utente e password per accedere alle pagine di amministrazione del blog vuol dire che il blog è quasi diventato orfano.

Provo una certa vergogna e non c’è matrimonio che tenga (nonostante i lavori ancora in corso) che possa giustificare questa assenza prolungata e incresciosa.
Anche perchè, vero che non ho postato, ma la cucina è sempre stata ben attiva!

E quindi eccomi di ritorno con una scoperta recentissima che mi ha dato enormi soddisfazioni. La ricetta viene da qui: http://www.monpetitbistrot.com e ve la consiglio con un’unica avvertenza: crea dipendenza!

Vi riporto passo passo le istruzioni che ho seguito.

INGREDIENTI
250 gr di farina di tipo”0″
140 gr di acqua circa
100 gr di pancetta
50 gr di pecorino
10 gr di strutto (in mancanza dello strutto, ho ripiegato sul burro)
10 gr di olio extravergine d’oliva
12 gr di lievito
1 pizzico di sale
1 pizzico di pepe

Impastate bene per almeno 15 minuti la farina con l’acqua ed il lievito. Aggiungete il sale, il pepe e a seguire il pecorino, in ultimo lo strutto e l’olio.
Coprite l’impasto e lasciate lievitare per 45/50 minuti circa.
Trascorso questo tempo riprendete l’impasto e aggiungete la pancetta tagliata a cubetti molto piccoli.
Dividete l’impasto in palline da 50 gr l’una, con queste dosi ne verranno 12.
Fate dei cannellini lunghi e grossi circa 1 cm e formate le lumachelle senza arrotolare troppo stretto.
Sistematele su una teglia coperta di carta forno, e lasciate lievitare ancora 20 minuti.
Nel frattempo accendete il forno a 190°.
Infornate a questa temperatura per 15 minuti circa. Poi portate la temperatura a 150° e fatele tostare per circa 15 minuti fino a che sono belle dorate. Spegnete e lasciate intiepidire in forno.

Print Friendly, PDF & Email

Qualche idea in più:

4 pensieri su “A volte ritornano! P.S. Si parla di Lumachelle Orvietane

  1. Monilla

    le ho fatte e ci ho messo un secolo ma… delusione… non erano buone…!
    Un po’ gommose e si sentiva tanto lo strutto e il grasso della pancetta… Sigh!
    Cosa ho sbaglaito… le dosi erano giuste…
    Ho anche congelato metà impasto perchè ne avevo fatto troppo… chissà….

    Replica
    1. Sweetie Autore articolo

      Mi spiace! Forse l’impasto andava lavorato di più? Era liscio ed elastico?
      Sullo strutto non ti so dire, quando le avevo preparate ne ero sprovvista e ho ripiegato sul burro, ma ho rivisto per scrupolo la ricetta originale e indicava come prima scelta proprio lo strutto.
      Uff… ti capisco, è un fastidio quando una ricetta non riesce 🙁

      Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *