Cocotte zucca, taleggio e speck

Confessione n. 1: questa ricetta sta lì nelle bozze da questo inverno e sarebbe rimasta li per molto tempo ancora se non fosse che il “freschino” (‘sti pifferi!) di questi giorni ben si addice a una preparazione così coccolosa ^___^
Confessione n. 2: ho un debole per le cocotte.
Le userei per qualsiasi cosa, vero è che non tutto si presta. Capite bene quindi, che quando trovo una ricetta che dà il meglio di sè proprio utilizzando queste piccole meraviglie non me la lascio scappare.
Zucca, taleggio e speck: ma dico io, può non piacere? ^____^
La ricetta viene da qui, l’ho preparata diverse volte apportando qualche piccola modifica alla versione originale, qui sotto gli ingredienti e le indicazioni – semplicissime! – per prepararla.

INGREDIENTI (per 2 cocotte che fanno pasto ^____^):
500 gr di zucca
60/70 gr di taleggio
60 gr di speck
1/2 cipolla rossa
olio extravergine di oliva
sale e pepe

Tagliate la zucca a pezzi e fatela cuocere a vapore fino a quando sarà diventata tenera: io faccio andare nel microonde a massima potenza per 9/10 minuti utilizzando il contenitore per la cottura a vapore.
Nel frattempo in una padella antiaderente fate scaldare l’olio, aggiungete la cipolla tritata e fatela rosolare a fuoco basso. Unite lo speck tagliato a listarelle e fatelo insaporire per un paio di minuti.
Prendete la zucca, schiacciatela con una forchetta ed unitevi il composto a base di cipolla e speck.
A questo punto prepariamo le cocotte: riempite metà cocotte con il composto di zucca, poi aggiungete il taleggio a fettine in modo da coprire tutta la superficie e terminate di nuovo con la zucca. Rompete le noci a pezzetti e distribuitele sulla superficie.
Scaldate il forno a 180° e fate cuocere per circa 30 minuti.
Sfornate, pazientate una decina di minuti per far si che la cocotte raggiunga una temperatra accettabile (^_____^) e servite!

Pin It
Print Friendly, PDF & Email

4 pensieri su “Cocotte zucca, taleggio e speck

  1. grisù

    io adoro la zucca e con questo freddino effettivamente la ricetta è golosa. Ma alle 9 di mattina ammetto di avere qualche difficoltà… 😀
    ciao bellissima cuoca!

    Rispondi
    1. Sweetie Autore articolo

      Io vado matta per le cocotte, sia sul dolce che sul salato.
      E alla fine (dopo una serie di smadonnamenti, sia chiaro ^^) non è poi così difficile prendere le misure sul fattore calore/ tempo di attesa! Continuo ad avere qualche problema solo quando ho molta molta fame 😀

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *