Biscotti di polenta e limone

20130408-BiscottiMaisLimone-004_600x900

Quasi un mese senza l’ombra di un biscotto, roba da guinness dei primati.

Questa volta è andata così, ma non esiste al mondo che possa capitare di nuovo. E queste sono pure immagini di repertorio. Ovvero sia che questi biscotti sono stati sgranocchiati un tot di tempo fa.

Adesso poi che inizia a fare fresco.

E si accende volentieri il forno. E i biscotti con una tazza di tè al gusto di cioccolato – giuro che esiste, ognuno ha le amiche che si merita – sono quello che ci vuole per una merenda degna di questo nome.

E stai ad aspettare di partire per, ma manca ancora un po’. E hai in mente di, ma ancora devi mettere a fuoco. E coltivi un progetto che 42 è un gran bel numero.

E poi magari piove. Ma se proprio vogliamo essere onesti, potrebbe esserci pure il sole di agosto.

Un biscotto è per sempre.

20130408-BiscottiMaisLimone-011_600x900

4.0 from 1 reviews
Biscotti di polenta e limone
Autore: 
Porzioni: 25 biscotti
 
Ricetta tratta da "Regali golosi" di Sigrid Verbert
Cosa vi serve
  • 150 gr di farina
  • 75 gr di farina di mais
  • 100 gr di burro
  • 75 gr di zucchero
  • 2 tuorli
  • la buccia di un limone grattugiata
  • un pizzico di sale
Mettiamoci al lavoro
  1. Con la frusta sbattete lo zucchero, il burro morbido a temperatura ambiente e la buccia del limone fino ad ottenere una crema chiara.
  2. Incorporate i tuorli, uno alla volta, e aggiungete in ultimo le farine e il sale.
  3. Lavorate tutti gli ingredienti, impastate velocemente e formate una palla. Avvolgetela nella pellicola e fatela riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
  4. Riprendete l'impasto, stendetelo a uno spessore di ⅘ mm e ritagliate i biscotti
  5. Fate cuocere in forno già caldo a 190 gradi per una decina di minuti o finché i biscotti non iniziano a dorare
Pin It
Print Friendly, PDF & Email

11 pensieri su “Biscotti di polenta e limone

  1. Francesca P.

    Li vedrei così bene su un bancone, dentro una scatola di latta aperta o un vaso di vetro o serviti direttamente così, in quel vassoiochenehavistetante(comenoi)…
    Ho voglia di giallo e quel “hai in mente di, ma ancora devi mettere a fuoco” lo mordo in un boccone solo…
    Ognuno ha le amiche che si merita, i biscotti che si merita, i tè che si merita, i sogni che si merita…

    (e riavvolgerei volentieri il nastro, di una settimana)

    Rispondi
    1. Sweetie Autore articolo

      Nel posto che ho in mente, chiedi un tè e te lo portano così, su un piccolo vassoio con due biscotti da sgranocchiare insieme.
      Ognuno ha i sogni che si merita e il coraggio per sognarli. E anche quel pizzico di follia che ai sogni piace un tot
      (sul riavvolgere il nastro faccio come facevo da ragazzetta… stessa canzone lato A e B)

      Rispondi
    1. Sweetie Autore articolo

      Grazie Stefy! La ricetta viene dal Cavoletto, la formina invece viene da un set di stampini che ho portato via da NY l’ultima volta che ci sono stata. Sto già a pensare a cosa mi porterò via questa volta :))))))

      Rispondi
  2. Marta

    Che buoni! Per lo scorso natale avevo seguito la stessa ricetta ma li avevo fatti a forma di stellina e glassati. Buoni buoni buoni. 🙂
    (Ma il te al cioccolato? Parliamone!)

    Rispondi
    1. Sweetie Autore articolo

      Scrivevo a Nus che quel libro è pieno di idee carine 🙂
      Il tè al cioccolato è un lovvo al tot al quadrato, provenienza Roma, da quella dolcezza di Francesca che ho già nominato mia pusher di fiducia! 🙂

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rate this recipe: